Inaugurazione esposizione “Nuovi Protagonisti e nuove idee di impresa per lo sviluppo del territorio maceratese

L’evento, promosso nell’ambito della mostra “Bauhaus 100”, presenta i progetti legati al primo bando START e un workshop sui distretti urbani per lo sviluppo di imprese culturali e creative.

Il prossimo 20 settembre, nell’ambito della mostra “Bauhaus 100: imparare, fare, pensare” allestita dallo scorso mese di luglio a Palazzo Bonaccorsi in occasione dei cento anni della grande scuola tedesca, a Palazzo Pellicani Silvestri verrà inaugurata l’esposizione “Nuovi Protagonisti e Nuove Idee di impresa per lo sviluppo del territorio Maceratese” che presenterà i progetti partecipanti al primo bando del progetto START, indetto dal Comune di Macerata, per la selezione di nuove idee di impresa a contenuto innovativo. Il programma della giornata includerà anche il workshop “Distretti urbani per lo sviluppo di imprese culturali e creative”.

Disegnare il futuro e innovazione. Sono queste parole a rappresentare idealmente il fil rouge che lega i due eventi, da una parte appunto la mostra dedicata al Bauhaus il cui obiettivo è quello di recuperarne la memoria storica e ripensarne le influenze nel futuro interrogandosi se sia ancora possibile progettare mettendo al centro le idee e non le cose, dall’altra l’evento del 20 settembre nei locali dell’ex Banca d’Italia strettamente attinente al Progetto START, sostenuto da un’ampia rete di istituzioni, i cui obiettivi sono quelli di favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese che perseguano modelli di business innovativi e sostenibili in settori coerenti con le eccellenze del nostro territorio, attraverso un ecosistema urbano in grado di promuovere l’imprenditorialità e l’innovazione.
 Progetto che ad oggi ha consentito di emanare due bandi dedicati rispettivamente a nuove idee di imprese in settori economici coerenti con le eccellenze produttive del territorio e con la domanda di beni e servizi sostenibili della nostra città e alle piccole e medie imprese che operano da non più di cinque anni.
Progetto a cui è legato anche l’avvio della riqualificazione dell’ex mattatoio, MATT, per la creazione di spazi per il lavoro condiviso, coworking, per la formazione e per eventi legati in particolare all’innovazione e alla creatività. Il progetto è inserito all’interno dei finanziamenti FESR e FSE della Regione Marche 2014-020 nell’ambito del progetto ITI (Investimenti Territoriali Integrati urbani) “In-Nova Macerata”, per un importo complessivo di 600.000 euro.

“L’evento – interviene il sindaco Romano Carancini – unisce, con armonia di intenti e di concezioni, la mostra allestita per i 100 anni del Bauhaus con la presentazione dei progetti legati al primo bando START. Nella cura che l’Amministrazione comunale vuole rivolgere ai giovani talenti è, infatti, prioritaria la componente di nuovi spazi di impresa creativa e sostenibile, unita al valore delle idee innovative che possano persistere e riprodursi nel tempo, mantenendo vivo il legame con il territorio e con le sue eccellenze.  In questo contesto, aver onorato l’impegno amministrativo di aprire opportunità di spazi ed economiche ai giovani che vorranno coltivare il loro talento avviando imprese, rappresenta un punto di arrivo per chi, con costanza e determinazione, porta avanti l’impegno pubblico per garantire il benessere e il futuro dei cittadini.

“L’inaugurazione della esposizione -afferma l’assessore Mario Iesari – con la presenza dei ragazzi che hanno presentato i progetti partecipanti al bando, la loro interazione con i sostenitori del progetto Start e con le imprese invitate e i contenuti del workshop sono una occasione concreta per dimostrare i frutti che il progetto Start può generare secondo le nostre aspettative: nuove idee, voglia di intraprendere, scambio di conoscenze e sostegno. In definitiva sviluppo per il nostro territorio.”

La mostra che si sta realizzando all’interno dei locali di palazzo Pellicani Silvestri, infatti, nasce dalla volontà di mettere al centro del processo di START i suoi veri protagonisti ovvero i giovani e vuole essere un racconto dei progetti dei ragazzi che hanno partecipato al primo bando del Comune di Macerata ma anche delle loro storie professionali, delle competenze acquisite e degli obiettivi che si prefiggono.

“La mostra di Macerata Bauhaus 100. Imparare, fare, pensare – interviene l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde – è centrata proprio sulla forza innovativa del Bauhaus che prima di tutto fu una scuola per giovani, il cui intento era innovare lo sguardo sugli oggetti e le cose in nome di un “abitare felice” possibile per tutti. Per questo è particolarmente felice coniugare la storia d’arte raccontata dalla mostra a Palazzo Buonaccorsi con i progetti innovativi di giovani creativi. Oggi lanciano prospettive inedite capaci di far nascere nuove imprese culturali e creative, un artigianato artistico di nuova generazione in cui dall’imparare nasce un fare e un pensare nuovi. Una bella sfida che guarda al domani.”

Il workshop “I distretti urbani per lo sviluppo delle imprese culturali e creative”, invece, sarà un’opportunità per riflettere sulle modalità attraverso cui un sistema urbano può essere motore di un nuovo modello di sviluppo, spesso centrato sulla produzione culturale, sfruttando le competenze dei centri universitari, gli investimenti nella riqualificazione urbana, le occasioni più facili per scambiare competenze e conoscenze. Quindi una iniziativa in cui verrà ricordato il progetto START ma anche un esempio concreto del tipo di ambiente stimolante che si intende creare in luoghi come il nuovo MATT dove il lavoro dei giovani innovatori ed imprenditori si confronta con le esperienze di chi ha svolto già un percorso importante in grado di trasferire competenze.

L’evento del 20 settembre, a ingresso libero, prenderà il via alle 9.30 con i saluti istituzionali del sindaco Romano Carancini e degli assessori all’Ambiente e alla Cultura, rispettivamente Mario Iesari e Stefania Monteverde. A seguire, alle 10, inizierà invece il workshop a cui porteranno il proprio contributo Fabio Renzi segretario generale della Fondazione Symbola, Florinda Saieva cofondatore Favara Farm Cultural Park, Simona Ciccale networker partner Talent Garden e Alessandra Micozzi docente universitaria e startupper.

Alle 12 è prevista l’inaugurazione della mostra ”Nuovi protagonisti e nuove idee di impresa per lo sviluppo del territorio maceratese” nel corso della quale i giovani che hanno partecipato al primo bando START del Comune esporranno i loro progetti e le loro aspirazioni. (lb)

Video