I Sostenitori

Comune di Macerata – Capofila e promotore del progetto
ISTAO – Istituto Adriano Olivetti Scuola di Formazione Manageriale
Università degli Studi di Macerata
Università di Camerino
Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Università Politecnica delle Marche di Ancona

Accademia di Belle Arti di Macerata
Banca Macerata
Associazioni artigiani CNA e CGIA di Macerata
Confindustria di Macerata
Federazione Provinciale Coldiretti Macerata
Macerata Opera Festival
APM – Azienda Pluriservizi Macerata
Legacoop

Al progetto partecipa anche Adolfo Guzzini, Past President di Confindustria Marche in qualità di garante della vocazione imprenditoriale e di innovazione del territorio.

Impegni dei sostenitori

Comune di Macerata
mette a disposizione le risorse finanziarie percepite con ITI e previste in Bilancio per il supporto delle start up, recupera gli spazi urbani ove saranno localizzate le attività di coworking, formazione ed eventi. Offre i medesimi spazi in gestione a soggetti terzi previa assegnazione tramite bando, collabora nella definizione delle caratteristiche della gestione del Competence Urban Space. Con il supporto tecnico reso da ISTAO segue i risultati del Progetto anche attraverso il Tavolo di Promozione.

ISTAO, Università e Accademia
promuovono e incentivano l’animazione degli spazi attraverso la realizzazione di iniziative volte alla valorizzazione delle iniziative imprenditoriali.
In particolare, Università ed Accademia promuovono l’organizzazione congiunta di eventi di formazione, seminari, incontri con il territorio e gli utenti del Competence Urban Space, nonché la conoscenza degli spazi e delle iniziative realizzate, tramite i propri canali, reti e spazi ricercando inoltre, ove possibile, sinergie con le proprie attività istituzionali, le proprie iniziative formative e le proprie eccellenze e competenze, anche in tema di autoimprenditorialità.

Associazioni imprenditoriali
promuovono le finalità del progetto e le singole attività di formazione ed eventi considerati rilevanti presso la propria rete di associati, realizzano in collaborazione con il gestore del Competence Urban Space una serie minima di 3 iniziative l’anno (formazione e/o eventi) e possono proporre al gestore occupazione di spazi (uffici, open space) per attività che gestiscono direttamente.

Imprese produttive e culturali ed istituzioni finanziarie
svolgono attività di mentoring nei confronti delle start up che abitano lo spazio, promuovono un iniziative di formazione e eventi, possono proporre al gestore l’affitto degli spazi per specifiche iniziative e/o promozione del proprio brand che rispondano coerentemente alla missione del progetto.